Ornella

E mentre un altro giorno scivola verso la sera, il centro si prepara alla notte. Gli ospiti, lavati e cambiati vivono il finire di questo giorno felice per loro. Lat Krabang è un'oasi di pace per loro. È come una madre che accoglie figli tra le braccia. Nella loro sfortuna di essere diversi, hanno incontrato i camilliani, le loro cure che hanno come scopo il dare dignità agli ammalati. E loro, che fuori di qui dovrebbero sopravvivere, forse chiedendo la carità nelle strade, o relegati in un angolo buio della loro casa e della vita, qui sorridono.


È bello vederli ridere.


C'è molto amore qui dentro. Lo trovi nel tempo dedicato a loro per le cure, la riabilitazione mirata per ogni caso, per gli insegnanti speciali.


Io sono arrivata qui a Lat Krabang dopo un'esperienza al Camillian Social Center di Rayong dove, lo scorso anno, ho seguito Fe, sette anni, autistica, cieca, sieropositiva e orfana di entrambi i genitori. Adesso Fe cammina e gioca con chiunque la faccia giocare e, soprattutto, ride felice buttando il capo all'indietro e stringendosi a chi le dà amore.
L'amore che è qui nel centro io lo porto via con me tornando a casa e so che mi farà ritornare qui tra loro, anno dopo anno, perché, qui, tutto è speciale.

Ornella – Lat Krabang Bangkok