Stampa

Nat - i bambini del Camillian social Center di Rayong

Paese: Thailandia
Localizzazione: Rayong, città del sud-est della Thailandia
Beneficiari: bambini sieropositivi e orfani di entrambi i genitori

Natura del progetto

  • Favorire la creazione di un ambiente nel quale i bambini orfani sieropositivi possano sviluppare le loro potenzialità, nella tutela dei loro diritti fondamentali.
  • Garantire la scolarizzazione di bambini sieropositivi orfani.

 

Il progetto

I bambini vittime dell’AIDS sono un serio problema per la società tailandese perché sono tutti potenziali orfani e non hanno l’opportunità di ricevere un’istruzione. I genitori non possono prendersi cura di loro, e spesso i parenti li rifiutano per paura, ignoranza e povertà.
Il progetto vuol dare una possibilità di vita a bambini malati di AIDS che se la vedono negata a causa di un virus che non lascia alternative. Creare intorno ai bambini un ambiente dove sviluppare le loro potenzialità, nella salvaguardia dei diritti che si sono visti negati perché crescano con un buon equilibrio psicologico. Aiutare i bambini, che sono poveri e senza alcuna sicurezza economica e affettiva, ad avere una vita il più normale possibile. Provvedere all’educazione e scolarizzazione di questi bambini perché possano, crescendo, imparare a gestire la propria vita. Fare in modo che questi bambini diventino importanti risorse umane per la società.

Il contesto

Il Camillian Social Center è un centro di accoglienza per i malati di HIV-AIDS, situato nella provincia di Rayong che, nel sud-est Thailandia, è la terza a livello nazionale per numero di malati di AIDS. 
Fino all’anno 2000 le organizzazioni della sanità pubblica di Rayong non avevano programmato interventi d'aiuto per i malati di AIDS e la mancanza di fondi non aiutava a fronteggiare una situazione allarmante. Dopo diverse battaglie combattute in favore dei diritti dei bambini sieropositivi, e dimostrando che la terapia antiretrovirale avrebbe permesso ad ogni bambino di vivere, proprio il Camillian Social Center di Rayong ottenne che il Ministero della Sanità Thailandese garantisse la cura antiaids ad ogni bambino. E’ pur vero che senza un parente o un tutore che si occupi di questi bambini è difficile avere assistenza sociosanitaria e medica.

Obiettivi che si pone l'intervento della Fondazione PRO.SA

Curare i bambini sieropositivi e monitorare il loro stato di salute. Creare una buona atmosfera familiare perché i bambini crescano con un buon equilibrio psicologico. Provvedere alla loro educazione e scolarizzazione perché possano imparare a gestire la loro vita.

Come contribuire

Il contributo annuale per il sostegno a distanza di un bambino è di euro 200,00.