Stampa

Tabaka Mission Hospital

Paese: Kenya
Localizzazione: Kisii – regione del Nyanza
Beneficiari: la fascia di popolazione più povera che non ha accesso alle cure mediche

Natura del progetto

Assistenza sanitaria

 

Il progetto

Il Tabaka Mission Hospital prende il nome dal villaggio dove è stato costruito. Si trova su una collina a 5 km dalla strada asfaltata che unisce la città di Kisii con la Tanzania. A causa delle abbondanti piogge, si trova spesso isolato.
I prezzi dell’ospedale, considerando la generale situazione di povertà, sono volutamente bassi per permettere anche ai più poveri di usufruire dei servizi offerti. Per i malati che non hanno alcuna possibilità economica l’ospedale ha istituito il “Fondo Buon Samaritano”che permette di intervenire nelle situazioni più difficili con il pagamento della degenza, degli interventi e delle cure.
L’attività sul territorio per la prevenzione e l’educazione vengono organizzate attraverso il servizio di cliniche mobili, che realizzano attività di assistenza sanitaria, prevenzione e formazione in collaborazione con le località del distretto di Gucha. Oggi, le cliniche mobili sono 10 e raggiungono le zone di: Tabaka, Motonto, Orenche, Gesonso, Ayora, Mong’ane, Nyaburumbasi, Lwala, Ofwanga e Nyamonaria. Le località sono a distanze che variano dagli 8 ai 23 km e ricevono la visita delle cliniche mobili una volta ogni quindici giorni.
All’interno dell’Ospedale, dal 1997, è attiva la St. Camillus Training School for Kenya Registered Community Health Nurses. I corsi durano tre anni e mezzo e ne beneficiano 75 infermiere alle quali è offerto anche il convitto. Il corso è composto da lezioni teoriche e lezioni pratiche svolte nell’ospedale. L’alto livello di preparazione delle studentesse ha dato alla scuola molto prestigio e molte giovani, da differenti parti della regione, ambiscono ad iscriversi. Per rendere l’iscrizione accessibile anche alle giovani di famiglie meno abbienti, il corso ha dei costi volutamente bassi. Ogni anno, vengono concesse 5 borse di studio alle studenti meno abbienti.

Il contesto

Il Tabaka Mission Hospital si trova nel distretto di Gucha nella regione del Nyanza. La popolazione che abita queste zone è di etnia Kisii.
L’alto tasso di crescita della popolazione rende le infrastrutture inadeguate, proibendo un pieno sfruttamento delle risorse. Oltre alla povertà diffusa e la disoccupazione, i principali problemi sociali della zona sono l'alcolismo e la violenza contro le donne.
Il problema della violenza sulle donne è molto preoccupante perché generalizzato e, in parte, accettato dalla comunità. Secondo la tradizione, le donne non possono ereditare terreno, bestiame o altri beni e sono, quindi, totalmente dipendenti economicamente dal marito. Fino a quando i figli non sono adulti, la tradizione vuole che la donna non abbandoni la casa.
La situazione socio-economica è resa ancora più difficile dai problemi di salute legati alla diffusione della malaria, della tubercolosi e dell’HIV-AIDS.
In tutto il distretto di Kisii ci sono solo due ospedali, il Kisii Level Five Hospital e il Tabaka Mission Hospital. Secondo i dati dell’amministrazione pubblica, si calcola che il tasso di occupazione annuale dei letti è del 160,3%. Dopo la stagione delle piogge, gli ospedali affermano ricevere 3-4 volte il numero di pazienti rispetto alla loro capienza.
La malaria è uno dei principali problemi di salute perché, subito dopo le stagioni delle piogge, raggiunge altissime proporzioni d’incidenza.
La rete idrica nella regione non è molto sviluppata, ma a causa delle abbondanti piogge, l'acqua è facilmente reperibile da fiumi, pozzi e sorgenti.  Nonostante, la mortalità infantile sia in calo dovuta alle insistenti campagne di immunizzazione promosse dal Kenya Expanded Programme on Immunization (KEPI), ancora molti bambini soffrono anemia, polmonite, meningite, morbillo e gastroenterite che, se non curati, possono portare alla morte.

Aiutaci anche tu

A sostenere il Tabaka Mission Hospital