Stampa

I bambini di Pando

Paese: Bolivia
Localizzazione: Distretto di Pando
Beneficiari: Bambini da 0 a 10 anni, adolescenti con i relativi familiari 

Natura del progetto

Accoglienza e assistenza sociosanitaria e sviluppo

Il progetto

L’obiettivo del progetto è quello di accompagnare e offrire aiuto solidale a bambini e famiglie nel processo di formazione e nello sviluppo delle potenzialità per raggiungere una qualità migliore di vita. Fondazione PRO.SA sostiene il progetto in molte delle sua attività quali: incontri mensili con genitori, padrini e madrine dei bambini, laboratori di formazione su vari temi rivolti alle famiglie, percorsi di accompagnamento personalizzato alle donne in gravidanza e cure e assistenza sanitaria per i bambini e i loro familiari.L'azione messa in atto è orientata a sollecitare il coinvolgimento attivo della popolazione locale, per favorire, nel tempo, processi inclusivi e non assistenzialistici, con una considerazione specifica per i gruppi più vulnerabili: bambini, donne, anziani, malati e persone con disabilità. È di fondamentale importanza la realizzazione di programmi integrati che mirino al collegamento tra nutrizione, sanità di base, scolarizzazione e formazione e, che aiutino le comunità locali ad essere i principali artefici del proprio auto – sviluppo.

Il contesto

In Bolivia il 65,2% della popolazione vive sotto la linea di povertà nazionale e l’8% dei bambini minori di 5 anni sono sottopeso. Il 14% delle morti nei primi 5 anni di vita è causata da infezioni intestinali e il 12% dei bambini appena nati sono denutriti a causa della cattiva alimentazione della madre durante la gravidanza. Le alte percentuali di persone che sono denutrite o malnutrite sono uno dei principali problemi che rallentano lo sviluppo del paese. I bambini, in particolare, sono i più colpiti dalla denutrizione che ha effetti drammatici sul loro sviluppo fisico e psichico. Durante i primi sei anni di vita, se non ricevono un’alimentazione equilibrata, i bambini possono sviluppare problemi fisici e malformazioni e avere difficoltà nell’apprendimento del linguaggio. Inoltre, a causa dell’esclusione delle donne dal sistema di assistenza sanitario c’è un alto tasso di mortalità materna, particolarmente preoccupante nelle campagne. In Bolivia ci sono 300.000 bambini orfani che, normalmente, sono affidati a parenti che non sempre riescono a garantirne l’assistenza medica o l’istruzione. Tra gli orfani il 26% dei bambini non vanno a scuola. Molto spesso non c’è il padre e la donna è l’unico sostentamento per la famiglia. A causa della povertà e della discriminazione nel mondo del lavoro, le madri non sempre riescono a provvedere alla loro alimentazione e a quella dei loro figli.