Stampa

Sneha Care Home

Paese: India
Localizzazione: Bengaluru, stato del Karnataka
Beneficiari: bambini sieropositivi orfani dei genitori

Natura del progetto

Accoglienza, educazione e assistenza sociosanitaria

Il progetto

Il progetto si inserisce all’interno dei programmi avviati dall’ONG indiana Sneha Charitable Trust che da 15 anni sviluppa programmi e progetti in favore delle persone che vivono con l’HIV-AIDS.  Molte organizzazioni forniscono eccellenti servizi legati ai bisogni immediati dei bambini, ma i bisogni di lungo termine, come lo sviluppo della personalità, l’educazione di base, l’accoglienza nella famiglia e nella comunità, in molti casi, non vengono presi in considerazione. Le problematiche legate all’HIV, specialmente nel campo dell’assistenza ai bambini, continuano a rimanere irrisolte. Perciò lo sviluppo di un nuovo modello, come Sneha Care Home, seguito da un approccio olistico attraverso uno sguardo al passato, al presente e al futuro del bambino, è di vitale importanza. Tra i bambini orfani l’assenteismo a scuola è molto frequente. Il vagabondaggio, spesso non derivante da una libera scelta ma dovuto alle circostanze, li espone ulteriormente e li rende maggiormente vulnerabili alle infezioni da HIV. Le scuole assumono un ruolo vitale nel proteggere i bambini perché accrescono la sicurezza nei giovani e forniscono le conoscenze necessarie per agire in prevenzione della malattia. L’obiettivo principale di Sneha Care Home è quello di accompagnare i bambini nel loro percorso di crescita e di favorire la frequenza scolastica, così che al termine del percorso di studi siano in grado di prendersi cura di loro stessi.

Il contesto

Anche se l'economia indiana è cresciuta costantemente nel corso degli ultimi due decenni, la sua crescita è stata irregolare e diseguale fra i diversi gruppi sociali, gruppi economici, regioni geografiche, e tra zone rurali e zone urbane. La percentuale di persone che vivono con meno di 1,25 dollari al giorno è del 41,6%.  Il 64% della popolazione che vive nelle aree rurali non ha accesso ad impianti igienici adeguati. Le condizioni precarie delle persone che vivono sotto la soglia di povertà sono intimamente legate al loro stato di salute e all’insalubrità dei luoghi dove vivono. I bambini sono tra i più vulnerabili e maggiormente esposti al rischio di morte e di malattie, curabili con semplici farmaci. E’ l’Unicef a stimare che il numero di bambini affetti da HIV/AIDS potrebbero essere attorno ai 4 milioni (si intendono sia i bambini sieropositivi, sia quelli sani e figli di genitori sieropositivi, sia quelli orfani perché i genitori malati di AIDS). L’alto numero di bambini senza genitori è causa di un serio problema di natura sociale; infatti gli orfani hanno minor possibilità di accesso alle scuole e alle cure mediche.

Aiuta anche tu

I bambini di Sneha Care Home